castel mancinoPer iniziare il percorso, da Corso Plistia, nel centro storico di Pescasseroli, si imbocca Via Castello e la si percorre per 350 m; sulla destra si prende il sentiero B3 che conduce, attraverso un bosco di conifere (pini neri introdotti da un rimboschimento artificiale), alle rovine di Castel Mancino (vi  si  accede  dopo  20-30  minuti  di  cammino).  Lungo  il  tragitto  non  è  raro  avvistare  scoiattoli  e  picchi. La  fortificazione  è  un  castello-recinto,  con  mura  perimetrali,  una  torre  più  grande  (mastio),  e  tre  torri minori. Il castello fu costruito nel IX-X secolo con  l'intento  di  difendere  la  popolazione  dalle  incursioni   di   Saraceni   e   Ungari.   Battaglie   e   terremoti hanno portato a successive ristrutturazioni fino al definitivo abbandono. Il sito si trova sul rilievo  che  domina  la  conca  di  Pescasseroli,  tra  i  1275 e 1332 m sul livello del mare. Da qui possiamo  godere  di  belle  vedute  del  paese  e  dei  monti
circostanti.  Per  tornare  al  punto  di  partenza  si  riprende lo stesso percorso a ritroso.